Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione
VistAnzio ti consiglia la sezione Eventi del sito

Eventi settimana per categoria

Ufficio Turismo Comune di Anzio

Newsletter

ico mailNON sai cosa fare? Vuoi essere aggiornato sugli ultimi eventi e notizie? Registrati GRATUITAMENTE nella Newsletter, ti aggiorneremo noi periodicamente. Ti puoi cancellare automaticamente in qualsiasi momento. Dopo la registrazione controlla la tua mail per confermare l'iscrizione.

 

Pillole di storia

Intervista a Giulio Rinaldi, campione d'Europa dei mediomassimi 8/03/1963

Pagina Facebook Visit Anzio

Villa Spigarelli

spigarelli

Risale ai primi anni del Novecento la scoperta a Santa Teresa, a poca distanza dal teatro, del complesso edilizio romano sul quale la moderna villa Spigarelli è stata costruita in modo che il suo impianto coincidesse esattamente con quello dell’antica villa, della quale sono stati utilizzati anche marmi, mosaici, sculture.

E’ questa una delle scarsissime testimonianze giunte fino a noi dell’elemento architettonico che più caratterizzò la nostra costa in età romana: la villa patrizia, frutto della predilezione per questo territorio di molte grandi famiglie romane del periodo repubblicano avanzato, e successivamente di vari imperatori.

Nonostante l’inserimento della costruzione moderna, nel complesso di Santa Teresa sono riconoscibili i diversi momenti storici di Anzio romana: dopo una prima, più modesta fase repubblicana, la villa fu ampliata e arricchita a metà del I secolo d.C., nel periodo neroniano.

In epoca tarda, a ridosso del complesso patrizio ormai decaduto, fu costruito un themopolium con caupona: insomma, un bar con annessa locanda. Ne restano quattro ambienti scavati nel macco (la roccia locale di colore giallastro), fra i quali si riconosce il locale di mescita con il classico bancone di esposizione e di servizio, simile al celebre thermopolium di Ostia Antica.

L’ingresso della villa è situato lungo viale Coriolano. Facilmente raggiungibile, la villa si estende in una magnifica posizione alle spalle della Basilica di Santa Teresa.

La villa è proprietà privata quindi un pò difficile da visitare ed occorrerà attendere l’organizzazione di qualche visita guidata che, in occasione di eventi particolari, il Comune di Anzio cura grazie anche alla disponibilità dei proprietari. Solitamente tali possibilità sono più frequenti in primavera e in estate.

Bollettini di vigilanza meteorologica

Bollettini di criticità idrogeologica ed idraulica

Avvisi di criticità idrogeologica ed idraulica regionale